Asia centrale

central asia - Asia centrale

L’Asia Centrale situata a cavallo tra due parti del continente eurasiatico e collega l’Europa con l’Asia. Occupa oltreché la posizione geografica vantaggiosa. L’Asia centrale è costituita dalle cinque repubbliche: Repubblica del Kazakistan, Kirghizistan, Tagikistan, Turkmenistan e Uzbekistan.

 

La superficie totale del territorio della regione centroasiatica costituisce circa 4 milioni di chilometri quadrati, la popolazione – 55 milioni di persone. La regione è l’anello di congiunzione tra l’Europa e i paesi dell’Asia Orientale. Qui sono costruite arterie ferrovie e autostrade. L’Asia centrale è considerata un tesoro dei minerali utili, è ricca delle riserve di idrocarburi, dei metalli non ferrosi e rari.

 

Dal 1991, dopo il crollo dell’Unione Sovietica, l’Asia Centrale è rappresentata dagli Stati sovrani, ciascuno dei quali sta sviluppando con ritmi accelerati, mantenendo la propria lingua e cultura, costumi e tradizioni. I monumenti di architettura, nonché le costruzioni all’ultima moda dell’Asia Centrale attirano l’attenzione della comunità internazionale.

 

A questi paesi viene prestato l’aiuto nel loro passaggio all’economia di mercato. E così viene ricostruita la Grande via della seta, facendo da garante dell’indipendenza di questi paesi. Presentiamo alla vostra attenzione questi paesi.

 

Uzbekistan è un paese densamente popolato che si trova tra due grandi fiumi l’Amu- Darya e il Syr- Darya, chiamato nei tempi antichi Maverannahr (Transoxiana) che significa “le terre oltre il fiume”. Oggi l’ Uzbekistan è il centro della civiltà orientale, qui si trova un gran numero dei monumenti dell’antichità. Moschee, madrase, mausolei attirano l’attenzione dei turisti da tutti gli angoli del mondo con la loro bellezza e il loro spirito del passato. Le città storiche uzbeke di Samarcanda, Bukhara, Shakhrisabz, Khiva sono state iscritte nella lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. La capitale del paese Tashkent cambia volto di anno in anno, diventando una città moderna e sviluppata. Nella città sono costruiti maestosi edifici multipiano, realizzati in vetro e in metallo, nuovi parchi, hotel, fontane. La metropolitana è considerata unica nel suo genere, costruita nell’alta sismicità. Le stazioni di metropolitana sono di marmo e di granito, allestite dai migliori artigiani e designer del paese. Vi sorprenderà gradevolmente il viaggio al bacino artificiale di Charvak che si trova nei monti di Chimgan. In inverno qui si può vedere le bellezza dei monti nevosi e fare alpinismo, ed in estate su può prendere il sole sulla spiaggia e fare un giro in barche e catamarani.

 

Kazakistan è un grande paese di pianura. Per superficie il Kazakistan occupa il primo posto tra le altre repubbliche dell’Asia Centrale. Al nord il paese arriva fino alla pianura della Siberia occidentale, e il sud è magnifico per le montagne del Tian Shan. Il territorio del paese è circondato da tutti le parti da cime delle montagne nevose. La capitale del Kazakistan è Astana. Almaty è ex capitale del paese con i celebri Zailiysky Alatau. Qui non lontano dalla città c’è una pista di pattinaggio e il punto dello sci alpino Medeo. La stazione balneare Borovoye attira i turisti con alti boschi di pino, nonché le spiagge costruite recentemente sulla riva orientale del Mar Caspio. Il mausoleo di Khoja Ahmad Yassaviy della città di Turkestan è il monumento mondiale di epoca medievale, costruito ai tempi del regno del grande condottieroe statista Amir Temur. É significativo il cosmodromo di Baikonur e la piattaforma di lancio della cosmonautica del mondo.

 

Kirghizistan è una repubblica di montagna, dove ci sono le più alte montagne dell’Asia Centrale il Tian Shan e Alatau. Nel paese ci sono oltre duemila laghi, ma il più popolare di loro è il lago Issyk-Kul, che ha proprietà curative. La fama mondiale il lago Issyk-Kul ha acquistato grazie alle sorgenti curative, alla grandiosità del paesaggio naturale e all’aria pura di montagna. Il lago Sary Chelek è considerato una realizzazione della natura meravigliosa, si trova ad altezza di due chilometri, circondata da abeti del Tian Shan. Le alte cime nevose di montagna, giardini fioriti, abeti e noceti, boschi di abeti blu del Tian Shan,nonché cespugli fragranti di olivello spinoso e crespino sono degli abbellimenti naturali del paese. IL bosco di noce, sotto il nome Arslanbob, che ha più di tremila anni, ricorda combattenti del grande Alessandro Magno. La Repubblica è ricca dei monumenti storici e archeologici, testimoni sono i resti dei templi zoroastriani, buddisti, cristiani. Nella città di Osh è situato il monte sacrosanto di Suleiman con la casa dove ha vissuto e lavorato il conquistatore dell’India settentrionale e il fondatore dell’impero dei Grandi Mughul Babur Zahireddin Muhammad.

 

Turkmenistan è associato con deserti sconfinati, e non per caso, poiché una gran parte del paese è occupata dalle sabbie del deserto del Karakum. Qui fin dai tempi remoti insorgevano abitati, prosperavano città. Gli scienziati – archeologi hanno trovato i monumenti dei tempi antichi e medievale di Parfia e Margiana. L’organizzazione internazionale UNESCO ha iscritto la capitale della Margiana – la città antica Mevr con le sue maestose rovine nella lista del Patrimonio Mondiale. É molto popolare tra i turisti Firyuza, che si trova non lontano da Ashgabat, capitale del Turkmenistan. Ashgabat sta diventando una città moderna.

 

Tagikistan si può caratterizzare in breve come un paese alpino. Le montagne del Pamir occupano il 93 per cento di tutto il territorio del paese. Sono le montagne altissime con l’altezza di settemila metri. Proprio per questo motivo il Pamir è il centro del turismo di montagna mondiale e di alpinismo. In estate le valli sono attraenti, dove crescono gli iridi selvatici, papaveri e stelle alpine. Sui pendi dei monti con filari crescono abeti, alloro e ginepro. Nei contrafforti ci sono numerose grotte la cui quantità arriva fino a duecento. Sono belli i bacini idrici di Sarez, Kayrakum e Nurek. La stazione termale Obi-Garm è conosciuta con le sue proprietà minerali e curative. La città antica di Khodjent, costruito da Alessandro Magno e Pendjikent con i monumenti dei tempi di Sogdiana, nonché la fortezza di Gissar, il mausoleo di Khoja Mashhad, la cittadella Adjina – Tepe con le rovine di un monastero buddista sono il patrimonio del paese.